Cinema

Licorice Pizza: il film di Paul Thomas Anderson con Alana Haim e Cooper Hoffman

Licorice Pizza è il nuovo film di Paul Thomas Anderson con protagonisti Alana Haim e Cooper Hoffman. La pellicola, in arrivo nelle sale italiane il 3 febbraio distribuita da Eagle Pictures, è tra i progetti più attesi di questa stagione cinematografica.

Licorice Pizza ha già vinto il premio Miglior Film dell’anno per l’American Film Institute (AFI). Inoltre, il film è il vincitore del Premio per la Miglior Sceneggiatura al New York Film Critics Circle Awards. Paul Thomas Anderson ha vinto come Miglior Regia e Miglior Film ai National Board of Review. I giovani protagonisti Alana Haim e Cooper Hoffman hanno anche ottenuto i premi nella categoria Breakthrough Performance. Tra le nomination, il film conquista quattro ottenute ai Golden Globe (Miglior Film, Miglior Sceneggiatura, Miglior Attore e Miglior Attrice).

La sinossi e il trailer di Licorice Pizza: il film di Paul Thomas Anderson con Alana Haim e Cooper Hoffman

Licorice Pizza è ambientato nel 1973 e racconta del cammino infido del primo amore tra Alana e Gary che crescono, corrono e si innamorano nella San Fernando Valley. In questo racconto per immagini accompagnato dai brani mai dimenticati di David Bowie, Paul McCartney, Nina Simone, The Doors, Anderson ha voluto al suo fianco un cast stellare. Fanno compagnia ai giovanissimi e carismatici debuttanti Alana Haim (chitarrista della band Haim) e Cooper Hoffman (figlio di Philip Seymour Hoffman), in ruoli cameo memorabili, il due volte Premio Oscar Sean Penn (Mystic River, Milk), il regista e attore Bradley Cooper (A star is born, American Sniper, American Hustle, Il lato positivo), Tom Waits e Benny Safdie.

 

Licorice Pizza potrebbe essere uno dei grandi film protagonisti dei prossimi Oscar 2022. Infatti, la critica ha acclamato sin da subito il progetto. Screen International lo ha definito “il film più delicato e accattivante di Anderson”. Mentre Rolling Stone ha scritto: “ci sono due corteggiamenti nella pellicola, e solo uno di loro avviene sullo schermo. L’altro è tra noi e il film”. A dire del New Yorker è questa “la creazione più felice del cineasta statunitenese”; “un film divertente che, come American Graffiti e Fast Times at Ridgemont High, cattura i giovani in modi esilaranti e commoventi” si legge su Usa Today; a parlare di “sbalorditivo debutto” dei due giovani protagonisti è l’Observer, che considera Alana e Gary “due dei personaggi di Hollywood più completi e profondamente complicati nella memoria recente”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: