Cinema

The Lost Daughter trionfa ai Gotham Awards 2021: il film di Maggie Gyllenhaal vince quattro premi

The Lost Daughter conquista i prestigiosi Gotham Awards 2021. L’opera prima di Maggie Gyllenhaal ha vinto quattro premi, durante la cerimonia di New York. Il film ha come protagonista Olivia Colman. Accanto all’attrice, spiccano le interpretazioni di Dakota Johnson e Jessie Buckley. La serata ha dato il via all’inizio della stagione dei premi cinematografici.

Maggie Gyllenhaal ottiene così il premio per la miglior sceneggiatura. La pellicola è, infatti, ispirata al romanzo La figlia oscura di Elena Ferrante. La protagonista è la vincitrice del premio Oustanding Lead Performance per il suo complesso ruolo nella storia. The Lost Daughter vince anche nella categoria miglior film. Inoltre, la Gyllenhaal ha conquistato il premio Bingham Ray Breakthrough Director 2021.

Il discorso di Maggie Gyllenhaal ai Gotham Awards 2021

Nel corso della serata, Maggie Gyllenhaal ha tenuto un emozionante discorso, affermando: «Ero così nervosa, questa sera. Mi ha totalmente sorpresa essere qui, suppongo perchè conosco così tante persone in questa stanza e rispetto così tante persone in questa stanza. E questa è la mia città. Ho così tante cose da dire e così tante persone da ringraziare. Ma, per qualche ragione, voglio davvero ringraziare mia madre che è una sceneggiatrice. La verità è che penso che andiamo d’accordo molto di più quando parliamo di sceneggiature che di molte altre cose. Voglio ringraziare le mie figlie senza le quali non avrei mai saputo come scrivere questa sceneggiatura. Voglio ringraziare i miei attori perchè ho provato a scrivere il tipo di sceneggiatura che volevo recitare ed è quella in cui ci sono enormi spazi tra le righe che possono riempire come vogliono. E non c’era un attore, in questo film, che non fosse reale. Tutto ciò mi fa impazzire e mi ispira ogni singolo momento di ogni giorno. Come Dakota che è seduta laggiù. Dakota Johnsonè incredibile. Ha una frase nella sceneggiatura in cui dice ad Olivia Colman: ‘Mi piace il tuo costume da bagno’, ma se hai visto il film sai che quella frase significa 400.000 altre cose. Grazie mille».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: