Serie TV

Sarah Shahi sottolinea l’importanza delle scene intime: «In Sex/Life non ci sono scene di sesso gratuite, raccontiamo la trama emotiva dei personaggi»

Sex/Life è tra le serie più chiacchierate di Netflix nelle ultime settimane. La storia pone un provocatorio sguardo sul desiderio femminile. La protagonista della serie è Sarah Shahi che interpreta Billie, una moglie e casalinga di periferia. Prima di sposare l’amorevole Cooper (Mike Vogel), viveva come una ragazza ribelle a New York. Adesso, la donna comincia a scrivere un diario, in cui ricorda le appassionanti avventure con l’affascinante ex Brad (Adam Demos) : una delusione d’amore mai del tutto superata. Con il riaffiorare dei ricordi, Billie si chiede come sia finita nella situazione in cui si trova, fino a quando il marito non trova il suo diario.

La serie ha riscosso, sin da subito, un grande successo. Inoltre, gli spettatori hanno discusso sui social riguardo alle scene intime, mostrate nel corso degli episodi. C’è chi le ha apprezzate e chi avrebbe preferito non guardarle. Sarah Shahi ha sostenuto, sin dal primo momento, le scene intime di Sex/Life, sottolineando la grande importanza che hanno all’interno della narrazione.

In una recente intervista a LEO EDIT, Sarah Shahi ha dichiarato quanto sia stato fondamentale mostrare il sesso in Sex/Life:

Nel nostro show, il sesso non riguarda solo il sesso. Non c’è una scena di sesso gratuita . Il sesso aiuta davvero a informare le trame emotive dei personaggi. Semmai, con il nostro spettacolo, raccontiamo una storia attraverso il sesso. Con Brad [il personaggio di Demos nella serie] gran parte del sesso era molto intimo, ed era super sensuale”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: