Serie TV

Sex/Life: in che modo sono state girate le scene intime? Parla la showrunner Stacy Rukeyser

Sex/Life è la nuova serie Netflix che getta un nuovo sguardo provocatorio sull’identità e sul desiderio femminile.

Il progetto ha scalato le classifiche della piattaforma ed è tra i prodotti più visti degli ultimi giorni. Composta da otto episodi, la serie ha come protagonista della storia l’attrice Sarah Shahi. Dietro la creazione e produzione di Sex/Life c’è Stacy Rukeyser.

La storia racconta di un triangolo amoroso tra una donna, il suo passato e il marito, che getta un nuovo sguardo provocatorio sull’identità e sul desiderio femminile. Billie Connelly non è sempre stata una madre e moglie casalinga di provincia. Prima di sposare l’amorevole e affidabile Cooper (Mike Vogel) e di trasferirsi nel Connecticut, viveva come una ragazza ribelle e indipendente a New York con la sua migliore amica Sasha (Margaret Odette). Si divideva tra duro lavoro e sregolatezza. Adesso, è stremata dal dover prendersi cura dei figli piccoli ed è nostalgica del passato. Così, Billie comincia a scrivere un diario, in cui ricorda le appassionanti avventure con l’affascinante ex Brad (Adam Demos): una delusione d’amore mai del tutto superata. Con il riaffiorare dei ricordi, la donna si chiede come sia finita nella situazione in cui si trova, fino a quando il marito non trova il suo diario. La verità sul passato di Billie innescherà una rivoluzione sessuale con il coniuge oppure la riporterà alla vita che pensava di essersi lasciata alle spalle con l’uomo che le ha spezzato il cuore?

Sex\Life ha appassionato gli spettatori per le audaci ed inaspettate scene intime che sono tra le più condivise sui social.

La showrunner Stacy Rukeyser ha rilasciato un’intervista a Collider ed ha affrontato il tema delle intense scene intime. In che modo sono state utili alla narrazione? E come hanno reagito gli attori quando hanno letto le sceneggiature? La Rukeyser ha dichiarato:

“Ognuna delle scene intime è stata creata per approfondire la storia ed i personaggi, ed erano definite. Quindi, tutti sapevano qual era la storia e in cosa si stavano cacciando, ed erano entusiasti ed eccitati per questo nuovo modo di mostrare la sessualità e il desiderio femminile. E ovviamente, avevamo tutte registe donne, avevamo un coordinatore dell’intimità, quindi tutti si sentivano davvero al sicuro e liberi di esplorare”.

La serie è diretta da Patricia Rozema, Jessica Borsiczky, Samira Radsi e Sheree Folkson.

SEX/LIFE Cr. AMANDA MATLOVICH/NETFLIX © 2021

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: