Cinema

The Lost Daughter, Dakota Johnson parla del suo personaggio: «Nina è una giovane donna che si perde e affoga»

Dakota Johnson è approdata su Netflix con la già acclamata pellicola The Lost Daughter. L’opera prima di Maggie Gyllenhaal è tratta da uno dei romanzi più emozionanti di Elena Ferrante: La figlia oscura. La Johnson recita accanto ad una struggente Olivia Colman che interpreta Leda, una professoressa che si ritrova in vacanza da sola in Grecia. La donna osserva ossessivamente Nina, interpretata da Dakota, una giovane madre che vive un rapporto intenso con la sua bambina.

La pellicola esplora e pone al centro della narrazione l’essere una donna nel mondo. La maternità e la libertà sono i punti chiave di un film che ha già ottenuto grandi candidature e riconoscimenti.

The Lost Daughter, Dakota Johnson parla del suo personaggio: «Nina è una giovane donna che si perde e affoga»

In una recente intervista ad Elle, Dakota Johnson ha parlato del suo straziante personaggio in The Lost Daughter:«Non leggo molto spesso di donne come Nina. È molto raro leggere di una giovane donna che si perde, affoga, è arrabbiata e affamata di essere vista, che non è l’idea completamente formata di qualcuno, di come dovrebbe essere una donna».

Inoltre, ha ricordato il primo incontro con la regista Maggie Gyllenhaal in cui hanno parlato della pellicola, tratta dal romanzo di Elena Ferrante: «Siamo andate così in profondità e abbiamo parlato dell’esperienza di essere una donna, sia nel cinema che in questo mondo. Ho pensato:’Farò qualsiasi cosa’. Volevo davvero seguirla».

Nel cast, accanto ad Olivia Colman e Dakota Johnson, troviamo anche Jessie Buckley e Paul Mescal.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: