Cinema

Andrew Garfield racconta di come ‘Tick, Tick… BOOM!’ lo abbia aiutato ad affrontare la perdita della madre

Andrew Garfield è il protagonista dell’emozionante pellicola Tick, tick…BOOM! Il film è un adattamento del musical autobiografico di Jonathan Larson, che ha rivoluzionato il mondo del teatro come ideatore di Rent.

Tick, tick… Boom! narra la storia di Jon, un giovane compositore di teatro che fa il cameriere in un bar di New York nel 1990. Scrive quello che spera diventerà il prossimo musical americano di grande successo. Pochi giorni prima di dover presentare il suo lavoro in un’esibizione decisiva, Jon è sottoposto a pressioni da ogni direzione: dalla fidanzata Susan, che sogna una vita lavorativa al di fuori di New York e dall’amico Michael, che ha abbandonato il suo sogno a favore della sicurezza finanziaria. Il tutto viene raccontato nell’ambito di una comunità artistica piagata dall’epidemia di AIDS. Il tempo scorre e Jon si trova davanti a un bivio, ponendosi la stessa domanda di tutti: cosa dobbiamo fare con il tempo che ci rimane?

Andrew Garfield ricorda sua madre

Andrew Garfield racconta come 'Tick, Tick... BOOM!' lo ha aiutato ad affrontare la perdita della madre
Cr. MACALL POLAY/NETFLIX © 2021

In una recente intervista a “The Late Show With Stephen Colbert”, Andrew Garfield ha raccontato di quanto sia stato importante girare Tick, Tick… Boom!. Infatti, il film lo ha aiutato ad affrontare la perdita di sua madre, Lynn, morta di cancro al pancreas.

Nel corso dell’intervista, Andrew Garfiel ha rivelato in lacrime: «Il dolore resta con noi fino a quando non andiamo via. Non importa se qualcuno vive fino a 60 anni o 99 anni. Spero che questo dolore resti con me perchè è un amore inespresso che non le ho rivelato. Sono stato in grado di entrare in questo film in un modo in cui ho potuto onorare questa incredibile vita di Jonathan Larson. Lui è morto all’età di 35 anni, la notte della prima anteprima di Rent. Ho dovuto cantare la canzone incompiuta di Jonathan Larson mentre cantavo contemporaneamente per mia madre e la sua canzone incompiuta».

Inoltre, ha aggiunto: «Sono in debito con John e sono in debito con Lin-Manuel Miranda, sono in debito con tutti coloro che mi hanno portato in questo posto, così posso onorare la persona più bella che abbia mai visto nella mia vita attraverso la mia arte e usarla come un modo per guarire, usarla come un modo per ricucire le ferite. E sia Jonathan che mia madre erano artisti, erano guerrieri per l’arte. Conoscevano il potere dell’arte e del lasciare il mondo in uno stato leggermente più bello di quello che hanno trovato».

Garfield ha spiegato che la storia del film gli ha ricordato “questo ticchettio dell’orologio che tutti noi abbiamo”. Il giovane artista ha dichiarato: «Tutti noi sappiamo, da qualche parte nel profondo, che la vita è sacra, la vita è breve, e che faremmo meglio a stare qui il più possibile con l’altro tenendoci l’un l’altro».

Nel cast di Tick, Tick…Boom! troviamo anche: Alexandra Shipp, Robin de Jesús, Joshua Henry, MJ Rodriguez, Bradley Whitford, Tariq Trotter, Judith Light e Vanessa Hudgens.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: