Cinema

Dakota Johnson parla di The Lost Daughter e dell’esperienza vissuta sul set

Maggie Gyllenhaal ha già conquistato la stampa internazionale per aver scritto e diretto la sua opera prima, The Lost Daughter, in modo reale ed intenso. L’attrice e regista porta sul grande schermo il romanzo di Elena Ferrante dal titolo ‘La figlia oscura’. Nella sua pellicola, l’artista sceglie di raccontare ed analizzare quelle verità nascoste sulla maternità e sull’essere donna. Nel cast del film troviamo come protagoniste Olivia Colman e Dakota Johnson.

Sola in una località di mare, Leda (Olivia Colman) osserva ossessivamente Nina (Dakota Johnson), una giovane madre e la sua bambina in spiaggia. Turbata dalla complicità del loro rapporto, Leda è sopraffatta dai ricordi legati allo sgomento, allo smarrimento e all’intensità della propria maternità. Dopo un gesto impulsivo, Leda è costretta a fare i conti con le scelte anticonformiste fatte quando era una giovane madre e con le loro conseguenze.

Durante l’evento SAG AFTRA Q&A a New York, Dakota Johnson ha rivelato ciò che ha vissuto nei panni del complesso ruolo di Nina e delle emozioni che ha provato quando è stata diretta da Maggie Gyllenhaal:

«Maggie ha sperimentato così tanti film diversi come attrice, si è fatta strada tra tutte le stronzate del fare film ed è andata dritta verso ciò che puro, onesto, sicuro. Per me, Nina è una donna davvero diversa. Vuole qualcosa, qualcosa da chiunque. Sembra quasi dire: ‘Aiutami’. E penso che Maggie mi abbia dato lo spazio per essere vulnerabile tutto il tempo, pur prendendosi cura di me, in ogni momento e questo è stato davvero importante per me».

Dakota Johnson parla di The Lost Daughter e dell'esperienza vissuta sul set
@NetflixQueue

Inoltre, Dakota Johnson ha raccontato della grande importanza di far parte di un cast corale come quello di The Lost Daughter, un gruppo di attori che l’ha sostenuti nei momenti più delicati delle riprese in Grecia:

«Molto spesso, sei sul set e stai facendo qualcosa di davvero spaventoso, molto emozionante, davvero provocatorio e stai dando così tanto di te stessa. Pensi: ‘Sto facendo il mio lavoro e devo farlo’. Ma in The Lost Daughter non sentivo di star facendo il mio lavoro,  ma sentivo di star facendo la mia arte. Sentivo come se stessi esprimendo il mio io come artista; è stato così anche per Olivia, per Maggie, per tutti noi. Questo cast era come una famiglia. Tutti si guardavano le spalle a vicenda. E se uno di noi, aveva una giornata difficile, tutti erano lì. Era fantastico non entrare in una stanza di un hotel, e piangere, pentendosi di aver scelto questa carriera. L’ho fatto molte volte, in passato».

Nel cast di The Lost Daughter, troviamo anche Jessie Buckley, Ed Harris, Peter Sarsgaard, Paul Mescal, Dagmara Dominczyk, Alba Rohrwacher.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: